Comune di Casole d'Elsa

Cerca  

Home    Eventi e Turismo    Imposta di soggiorno

  In Comune

  Vivi in Cittā

  Eventi e Turismo

Imposta di Soggiorno

News del 08.01.2018 - Conto della Gestione 

Cos’č il conto di gestione

I gestori delle strutture ricettive, relativamente alla riscossione dell'imposta di soggiorno, sono qualificabili come agenti contabili di fatto, in quanto soggetti aventi la disponibilitā materiale di denaro e beni di pertinenza pubblica, che pertanto sono sottoposti al controllo giurisdizionale della Corte dei Conti ed č tenuto a rendere il conto della propria gestione (ai sensi del D.Lgs. 267/2000 art. 93).

 A tal fine i gestori delle strutture ricettive, quali agenti contabili, devono trasmettere al Comune entro il 30 gennaio di ogni anno il conto della gestione relativo all’anno precedente, redatto su apposito modello ministeriale approvato con D.P.R. 194/1996 (Modello 21 - Conto di gestione).

Il Comune, entro 60 giorni dall’approvazione del rendiconto, deve a sua volta inviare il conto degli agenti contabili alla Corte dei Conti.

Modalitā di presentazione

Il conto della gestione, redatto sull'apposito "Modello 21 - Conto di gestione" deve essere presentato esclusivamente in duplice copia originale, debitamente compilata e sottoscritta dal gestore (titolare/legale rappresentante) della struttura ricettiva:

·  consegnandolo direttamente presso l'Ufficio Protocollo;

· oppure inviandolo tramite posta raccomandata, sempre in copia originale compilata e sottoscritta dal Gestore, al seguente indirizzo:  Comune di Casole d’Elsa – Ufficio Tributi - piazza P. Luchetti, 1 – 53031 Casole d’Elsa –SI;

Attenzione: non č ammesso l’invio del Conto della gestione tramite fax o posta elettronica.

Contenuto del Conto di Gestione

Nel Conto della gestione devono essere riportate le somme riscosse a titolo di Imposta di soggiorno nel 01.01 / 31.12 dell’anno di riferimento  e indicati gli estremi della riscossione e del relativo riversamento al Comune.

I Gestori che hanno utilizzato il portale fornito dall’amministrazione per l’invio delle dichiarazione potranno trovare il Mod.21-Conto della gestione, precompilato nella propria pagina all'interno del  software dedicato all'imposta di soggiorno.

Il Gestore deve quindi scegliere l’anno di riferimento e, una volta controllati gli importi, il Gestore dovrā stampare il suddetto Mod.21 giā pre-compilato e firmarlo alla voce "'Agente contabile".

N.B. I campi precompilati nel modello 21 sono ricavati dalle dichiarazioni presentate e dai riversamenti registrati nel software ma sono comunque modificabili. Qualora risultassero diversi da quelli in possesso del gestore al momento della sottoscrizione del Conto della gestione, il gestore č tenuto a contattare l'Ufficio.

In alternativa e per chi non utilizza il software dedicato all'imposta di soggiorno, il Gestore dovrā scaricare direttamente alla pagina "Imposta di Soggiorno"  che dovrā essere compilato in tutte le sue parti (non essendo pre-compilato) e presentato secondo le modalitā sopra riportate.

 Come compilare il Modello 21 - Conto di gestione

 Il "Modello 21 - Conto della gestione" disponibile riporta le seguenti informazioni:

·  Agente Contabile: indicare denominazione gestore e denominazione struttura;

· Esercizio: indicare l’annualitā in cui č stata riscossa l’imposta;

·N. ordine: in questo campo deve essere inserito il numero progressivo per ogni riga compilata;

· Periodo e oggetto della riscossione: in questo campo vengono riportate le singole mensilitā oggetto di dichiarazione – il campo in questione, č fornito precompilato;

· Estremi riscossione – Ricevuta nn. : considerato che la numerazione delle ricevute rilasciate difficilmente sarā consecutiva č possibile indicare “varie” avendo cura di poter comunque documentare qualora ne venga fatta richiesta;

· Estremi riscossione – Importo: in questo campo deve essere inserito l'importo dichiarato dal gestore in sede di dichiarazione trimestrale. Deve corrispondere all'importo effettivamente riscosso presso i soggetti passivi dell'Imposta di soggiorno. Occorre compilare poi il campo dell'importo Totale;

· Versamento in Tesoreria – Quietanza nn: in questo campo deve essere inserita l'indicazione del numero CRO o TRN identificativo del riversamento effettuato a favore del Comune (rilevabile dalle contabili bancarie) oppure, in caso di riversamento diretto c/o la Tesoreria, il numero di quietanza;

· Versamento in Tesoreria - Importo: in questo campo deve essere inserito l'importo della somma riversata trimestralmente. Occorre compilare poi il campo dell'importo Totale.

 Il Gestore deve inoltre indicare in fondo a sinistra del modello:

· il n. di registrazioni: č il numero delle righe compilate, quindi l'ultimo numero progressivo indicato nella colonna “n. ordine”;

· il n. di pagine compilate: č il numero di pagine compilate, intese come facciate (se si compila un foglio in fronte e retro il n. di pagine da indicare č 2);

· la data di sottoscrizione (non puō essere successiva al termine ultimo di presentazione, cioč 30 gennaio).

Infine deve apporre la propria firma in originale  sotto l'indicazione “Agente contabile”.

Il "Visto finale di regolaritā" e la sottoscrizione del "Responsabile del Servizio finanziario", non devono essere compilati e sottoscritti dal Gestore, ma esclusivamente dal Comune.

Qualora vi fossero discordanze nei dati riportati nel conto della gestione č necessario indicarle dettagliatamente nel campo NOTE. Nel campo NOTE č inoltre possibile per il gestore indicare qualsiasi informazione ritenga utile al fine della corretta identificazione delle somme riscosse, dichiarate e riversate al Comune.

Nel caso in cui un gestore incassi l’imposta per pių strutture i modelli da presentare saranno tanti quanti sono le strutture ricettive.

 Imposta di Soggiorno del Comune di Casole d'Elsa 

L'imposta di soggiorno č stata istituita dal Comune di Casole d'Elsa con Delibera di Consiglio comunale n°18 del 19/03/2012 e le relative tariffe sono state approvate con Delibera di Giunta Comunale n°32 del 26/03/2012 e successive modifiche e integrazioni.

L'imposta č destinata a finanziare interventi in materia di turismo, compresi quelli a sostegno delle strutture ricettive, la manutenzione, fruizione e recupero dei beni culturale e ambientali, nonché i servizi pubblici locali.

Con Deliberazione n.70 del 16.09.2017 viene approvato il nuovo Regolamento per l‘applicazione dell’imposta di soggiorno.

 Approvazione tariffe

Si informa che le tariffe per l'imposta di soggiorno 2018 sono quelle approvate con Deliberazione di Giunta Comunale n.117 del 20.09.2017.

Si informa, inoltre, che a partire dal 2018 č obbligatorio utilizzare il portale Web Check In per la trasmissione telematica dei dati relativi alla dichiarazione periodica da presentare entro il 10 Agosto e il 10 Novembre di ogni anno, come disciplinato dall'art. 7 del Regolamento Comunale - "Obblighi dei gestori delle strutture ricettive.

Periodi di applicazione dell'imposta:

L'imposta č dovuta dal 1 aprile al 31 ottobre di ogni anno.

Chi paga l'imposta?
Chi pernotta in una delle strutture ricettive del territorio comunale, versando l'imposta al gestore della struttura, che, alle scadenze previste dal regolamento, dovrā corrispondere tali somme al Comune di Casole d’Elsa.

Quanto si paga?
L'imposta č dovuta per persona per ogni pernottamento fino ad un massimo di cinque consecutivi all’interno della stessa struttura. Nelle strutture ricettive a cinque stelle l'imposta č dovuta fino ad un massimo di sette pernottamenti consecutivi.

Tariffe

Ricettivo Alberghiero:
1 Stella    € 1,00
2 Stelle    € 2,00 
3 Stelle    € 3,00 
4 Stelle    € 4,00

5 Stelle    € 5,00

Ricettivo Extra Alberghiero:

Affittacamere                            €. 1,00
Agriturismi                                €. 1,00
Casa Appartamento Vacanze   €. 1,00
Casa per ferie                          €. 1,00
Residence                                €. 1,00
Residenze d'Epoca                   €. 1,00
Campeggio                               €. 1,00
Locazioni Turistiche                  €. 1,00

Chi č esente?
a) I minori fino al compimento del 12 anno di etā;
b) soggetti che assistono degenti ricoverati nelle strutture sociosanitarie del territorio;
c) soggetti che soggiornano in base a provvedimenti delle autoritā pubbliche;
d) residenti nel comune di Casole d'Elsa;
e) personale dipendente delle strutture ricettive;
f) autisti, guide, accompagnatori turistici al seguito della comitiva;
g) casistiche individuate dalla Giunta Comunale di particolare rilevanza sociale;
h) soggetti che soggiornano sul territorio per motivi di lavoro.

I)I gruppi scolastici e i loro accompagnatori che soggiornano sul territorio nel mese di aprile.

Per  i soggetti di cui al punto h), i gestori delle strutture ricettive devono presentare apposita modulistica alle scadenze previste per la presentazione della documentazione dell’ imposta di soggiorno.

Come si paga?
Il pagamento dell'Imposta di Soggiorno deve essere effettuato dal gestore della struttura ricettiva a favore del Comune di Casole d'Elsa con le seguenti scadenze:

entro il 10 agosto: per il periodo che decorre dal 1 aprile al 31 luglio;
entro il 10 novembre: per il periodo che decorre dal 1 agosto al 31 ottobre;

E' necessaria la seguente espressa indicazione della causale del versamento:
"Comune di Casole d'Elsa – Imposta di Soggiorno periodo…………………"

Č possibile effettuare il pagamento con le seguenti modalitā:
• pagamento diretto presso la Tesoreria Comunale – Banca Monte dei Paschi di Siena – filiale di Casole d'Elsa;
• pagamento tramite Bonifico Bancario presso il Tesoriere Banca Monte dei Paschi di Siena di Casole d'Elsa. IBAN: IT 05 I 01030 71780 000000064011;

Trasmissione dichiarazioni presenze
La dichiarazione va compilata e presentata:
- per il primo periodo entro il giorno 10 agosto;
- per il secondo periodo entro il giorno 10 novembre.

Se non ci sono stati ospiti, la dichiarazione deve essere comunque effettuata, indicando zero presenze, anche per il singolo mese.

La dichiarazione puō essere inviata al Ufficio Tributi con le seguenti modalitā:
- al n. di fax 0577-949740;
- tramite posta elettronica(PEC): 
tributi.casole@pcert.postecert.it
- con consegna a mano presso: Ufficio URP – PROTOCOLLO (secondo gli orari di apertura al pubblico)
_______________________________________________________

21 febbraio 2017 - Nuova disciplina regionale per le locazioni turistiche

La Regione Toscana, con legge regionale n. 86 del 20 dicembre 2016,  ha approvato il Testo unico sul sistema turistico regionale.

Tra le novitā introdotte č stata disciplinata, all’art. 70, la Locazione Turistica.

Sono definite locazioni turistiche le locazioni per finalitā esclusivamente turistiche di case e appartamenti arredati e senza alcuna prestazione di servizi accessori o complementari.

 Le locazioni possono essere esercitate da parte di proprietari o usufruttuari:

a) in forma non imprenditoriale nel caso in cui siano destinati alla locazione turistica:

  • non pių di due alloggi nel corso dell’anno solare, indipendentemente dal numero di comunicazioni di locazione turistica effettuate;
  • pių di due alloggi nel corso dell’anno solare e effettuano complessivamente sino a ottanta comunicazioni di locazione turistica nel corso dell’anno solare stesso.

b) in forma imprenditoriale indipendentemente dal numero di alloggi gestiti.

 Le locazioni turistiche possono essere gestite in forma indiretta tramite agenzie immobiliari e societā di gestione immobiliare turistica e devono possedere i seguenti requisiti:

  • i requisiti strutturali e igienico- sanitari previsti per le case di civile abitazione;
  • le condizioni di sicurezza e salubritā degli edifici e degli impianti installati ai sensi della normativa vigente

Non si considera locazione turistica l’offerta di alloggio senza corrispettivo monetario nell’ambito dell’economia della condivisione (sharing economy), cioč nel caso di scambio di fruizione dell’alloggio.

Gli alloggi locati per finalitā turistiche, indipendentemente dalla forma della gestione, sono parificati alle strutture ricettive ai fini dell'applicazione delle disposizioni in materia di imposta di soggiorno (Art. 70 c. 7 L.R.T. n. 86/2016).  La Giunta Comunale, con deliberazione n.13 del 08.02.2017, ha disciplinato l’applicazione dell’imposta di soggiorno alla nuova tipologia di offerta turistica. 

Gli adempimenti di coloro che effettuano la locazione turistica sono gli stessi dei gestori delle strutture ricettive, compresi i termini, le scadenze, le modalitā di versamento ed i Regolamenti di riferimento 

Se non ci sono stati ospiti, la dichiarazione deve essere comunque effettuata, indicando zero presenze, anche per il singolo mese.

La dichiarazione puō essere inviata al Ufficio Tributi con le seguenti modalitā:
- al n. di fax 0577-949740;
- tramite posta elettronica(PEC): 
tributi.casole@pcert.postecert.it
- con consegna a mano presso: Ufficio URP – PROTOCOLLO

I proprietari di immobili che intendono utilizzarli con finalitā di locazione turistica devono consegnare, PRIMA DELL’INIZIO DELL’ATTIVITA’, al Comune la comunicazione secondo la modulistica predisposta. Si ricorda che sono previste sanzioni per l’esercizio, in qualsiasi forma, della attivitā.

MODULO COMUNICAZIONE

La comunicazione potrā essere trasmessa con una delle seguenti modalitā:

 - a mano presso l'Urp Piazza P. Luchetti, 1 - Casole d'Elsa dal Lunedė al Sabato dalle ore 9.00 alle 13.00.

- via pec all'indirizzo comune.casole@pcert.postecert.it

- e-mail:  tributi@casole.it

PER INFORMAZIONI: Ufficio Tributi 0577949736  - tributi@casole.it

 

Download
  006_IS_MOD_DICH_RESP_GRUPPO_PER_VERSAMENTO_IMPOSTA.doc (file .doc)
Download
  005_IS_ELENCO_NOMINATIVI_DEL_GRUPPO.doc (file .doc)
Download
  003_IS_MOD_ATTESTAZIONE_PER_ESENZIONE_2013.xls (file .xls)
Download
  001_IS_MOD_DICHIARAZIONE_PRESENZE.doc (file .doc)
Download
  001A RIEPILOGO PRESENZE 2015.xls (file .xls)
Download
  modello-21-conto-gestione-imposta-soggiorno.xls (file .xls)